Ulmi Over 30: la top 7 del 2021

Il 2021 volge al termine e ci sembra quindi doveroso fare un bilancio di questa prima parte di stagione nei vari tornei Ulmi. Abbiamo assistito nelle prime giornate a momenti eccezionali e giocate di gran livello, grazie soprattutto alla qualità dei nostri giocatori. E’ giunto quindi il momento, di stilare la nostra top 7 del 2021, un dream team veramente incredibile.

BALLOTTA (Bagnarese) Buon cognome non mente. Una reattività fuori dal comune, oltre ad un grande senso della posizione. Ma ciò che sta facendo la differenza in queste prime giornate è la sua personalità. Un portiere può essere bravo o meno dal punto di vista tecnico, ma la differenza sono il carattere e la sicurezza. Lui in questo è il migliore in assoluto e riesce a trasmetterlo anche alla propria squadra.

PERINI ( Atletico Micatanto) Il buon Piero si guadagna la top 7 grazie al suo lavoro di pendolino avanti e indietro. Oltre ai polmoni e la grinta, l’esterno segna e fa segnare. I suoi, dopo un avvio difficile, si sono rialzati e lui ha dato una scossa importante durante le ultime due partite.

FRISANI (Tessera) La qualità e la classe da numero 10 che serve a fare la differenza in questo campionato. Non perde mai la palla, gestisce i tempi di gioco, diverte e fa divertire anche chi lo guarda. Il suo contributo in mezzo al campo è prezioso: il Tessera può contare su una freccia molto rara per la categoria.

D’ANGELO (Giornalisti Calcio) La rivelazione dei Giornalisti a tutti gli effetti. Segna, dribbla e porta allegria nelle interviste. Fa specie la sua umiltà: dice sempre di avere fortuna o di avere qualche acciacco di troppo, poi entra in campo e balla la samba tra le maglie avversarie. I suoi ripartano da lui.

DI MAIO (Bagnarese) Tecnicamente di un altro livello. I suoi si riprendono dalla sconfitta all’esordio e si gettano di prepotenza all’inseguimento della vetta: lui li trascina con la qualità e l’eleganza che solo un leader di una certa classe può avere. Siamo convinti, inoltre, che il suo potenziale sia ancora maggiore.

CANNIZZO (Tessera) Una macchina da gol, di potenza e di qualità. Con le sue reti e le sue trovate sul campo da gioco, sta trascinando i suoi in cima alla classifica. Presto ancora per dire se la sua squadra riuscirà a vincere: ma con un Cannizzo in questo stato di forma, tutto diventa decisamente più semplice.

BRUNETTI (Atletico Micatanto) Gioca da dio in tutte le posizioni, perfino in porta. La sua dote calcistica è notevole e i suoi lo seguono con molta verve e ammirazione. Il 2022 deve ricominciare con maggiore convinzione e determinazione: lui sarà la guida che può fare la differenza al suo gruppo.

Riccardo Lionetto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

× Scrivici su WhatsApp