Ulmi Over 30: Atletico di misura sulla Bagnarese

Vittoria di misura per l’Atletico Micatanto, che sconfigge la Bagnarese al termine di un match emozionante ricco di episodi e di colpi di scena. Nei primi dieci minuti, in realtà, c’è tanto agonismo ma poche occasioni; la partita poi cambia dal primo episodio che sblocca il match, ovvero, lo sfortunato autogol di Denaro che porta in vantaggio l’Atletico. La reazione dei Musureci &co è affidata a Carmelo Di Maio che, sul finale di tempo, realizza una doppietta (con la seconda rete piuttosto rocambolesca, dato che la palla gli sbatte in testa dopo un rimpallo e finisce in rete).

Nella ripresa, la Bagnarese sigla il 3-1, ma l’arbitro annulla per un fallo. E cosi, qualche minuto più tardi, Vandoni realizza il pareggio rimettendo in carreggiata l’Atletico. Nel finale, ecco un altro punto di svolta: Cassi viene atterrato in area nettamente, calcio di rigore. Dal dischetto però, proprio il 9 si farà respingere il penalty dal solito performante Ballotta. Ma poco dopo, però, L’asse dei Perini, porta alla rete decisiva di Pietro, ben imbeccato da Francesco, che regala i primi tre punti alla loro squadra.

PAGELLE

BAGNARESE

Ballotta 7 Anche stasera si rende protagonista di un paio di parate pazzesche e un rigore parato. Non basta, però, ad evitare il ko.

Denaro 5.5 Sfortunato sull’autogol. Quando viene puntato va in leggera difficoltà.

Mesiti 5.5 Meno dinamico rispetto alla scorsa volta e anche un po’ più timido.

Musumeci E 5.5 Gestisce il pallone in maniera un pochino macchinosa. Dev’essere più fluido nel giro palla.

Musumeci S 5.5 Un paio sbavature sanguinose, che si aggiungono ad una gara comunque generosa.

Musumeci D 6 Ogni tanto prova qualche illuminazione. Dai suoi piedi ci si aspetta di tutto.

Vindigni 6 Uno dei pochi che crea seri pericoli.

Tripodi 5.5 Pasticcione sotto porta.

Dimaio 7 Doppietta e tante giocate di qualità.

 

ATLETICO MICATANTO

Brunetti 7.5 Salva i tre punti con due parate provvidenziali.

Perini F 7 Tanto fisico e tanto movimento. Crea spazi importanti.

Perini P 7 Avanti e indietro come un pendolino.

Scopa 6.5 Agonisticamente valido. La sua rovesciata meritava miglior sorte.

Vandoni 7 Fulcro del gioco.

Cassi 6 Fa a sportellate con la difesa avversaria. Si fa ipnotizzare il rigore da Ballotta.

Scalvenzi 6.5 Gara rocciosa dal punto di vista difensivo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

× Scrivici su WhatsApp