Ulmi Open: cinque gol di arroganza a Milano To Be

Il big match della terza giornata dell’Ulmi Open, si conclude con una grande vittoria degli Arro-Ghandi su Milano To Be con netto 5-2. Bianconeri un passo avanti a Scopel e compagni, a causa anche delle assenze di quest’ultimi. D’altro canto, però, Milano non è riuscita a mettere in campo la determinazione necessaria nonostante le intemperie già citate.

Avvio intenso ed equilibrato: Vicari, l’uomo che non ti aspetti lì in quel momento, sigla il vantaggio bianconero. Ci pensa però il solito Mulinacci, dopo un minuto, a rimettere il match in parità. Milano ci prova fino a metà del primo tempo, ma poi termina la benzina e allora Scornavacca e compagni mettono la freccia: Felici fa 2-1, mentre il portiere goleador sfrutta un calcio di punizione per siglare il terzo gol.

Nella ripresa, ci pensa Adrizzoni (il migliore di Milano To Be) a riaprire la gara, ma Milano boccheggia e gli Arro-Ghandi chiudono i conti nel finale con Quinteri e Romualdi.

PAGELLE

Arro-Ghandi

Scornavacca S 8 Ancora in gol e ancora decisivo tra i pali. Portiere totale.

Troiani 6 Ordinaria amministrazione.

Cominotti 6 Attento in chiusura.

Vicari 7 Gol e sacrificio.

Colombo 6.5 Grinta e fisico.

Romualdi 7 Sempre determinato. Prezioso in difesa e utile in avanti.

Quinteri 7 Sulla fascia salta spesso l’uomo. La sua rete chiude il match.

Scornavacca M 6 Tanta cazzimma e volontà.

Santambrogio 6.5 Corre per 4. Anche quando zoppica resta in campo

Carbone 6.5 Gestisce bene i palloni.

Figus 6 Entra bene e spigliato. Esce per infortunio.

Felici 7 Gol e quantità.

Milano To Be

De Maio 5.5 Non esente da colpe.

Scopel 5.5 Agisce come boa in attacco… Gli riesce letteralmente fin troppo bene

Ferrari 5.5 Tanta corsa come sempre, ma questa volta è impreciso.

Grossi 5.5 Dietro fatica a contenere i diretti marcatori.

Adrizzoni 6.5 Il migliore dei suoi. Fa girare bene la palla e da un po’ di luce in mezzo al campo.

 Mulinacci 6 Segna come al solito. Questa volta, però, lo raddoppiano e fatica a liberarsi.

Bianchi 5.5 Serata difficile nelle retrovie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

× Scrivici su WhatsApp