Spring Cup: Hammers campioni di Primavera!

Sono gli Hammers i campioni di primavera dell’Ulmi. Nella Spring Cup 2022, infatti, i ragazzi di Marino hanno vinto di misura contro i Galacticos di Sicolo e Rubino, al termine di un match a ritmi elevati, emozioni e tanto spettacolo.

Pronti, via e sono i Galattici a passare avanti grazie al solito Sicolo, che buca Sentinella. Gli Hammers però non si scompongono e reagiscono a dovere, trovando prima il pareggio con Grassia, e il raddoppio di Husi poi nel giro di cinque minuti. I Galacticos perdono poi una pedina importante come Alex Cicala per infortunio, ma riescono nel finale di tempo ad agguantare il pari ancora con la doppietta di Sicolo.

Nella ripresa, bastano 37 secondi (il tempo medio di un uomo infervorato) a Grassia per trovare il gol del vantaggio per gli Hammers. I Galacticos tentano la risposta immediata ma Sentinella si bugga per bene e non fa passare nulla. Ci pensa dunque Marino a chiudere virtualmente il match con un tap in vincente che regala il 4-2. Nel finale, però, calcio di rigore per i Galacticos siglato da Rubino ma non basta: Hammers campioni, Galacticos sconfitti di misura.

GALACTICOS

De Santis 6.5 Para come sempre il parabile e anche di più.

Biagini 5.5 Serata difficile contro i terribili missili granata

Barra 5.5 Fatica molto a tenere il ritmo sulla fascia.

Farina 6 Sempre ordinato. Sfortunato in occasione del salvataggio sulla linea di porta.

Calò 5.5 Impreciso e un pochino in tensione. Ci ha abituati a prove migliori.

Rubino 6 Rigore ben calciato ma non basta. Per il resto prova ad inventarsi qualcosa ma viene spesso ingabbiato.

Sicolo 7 Come sempre è quello che spacca la partita e fa la differenza. Appena cala leggermente di lucidità i suoi faticano.

Cicala 6 La differenza con lui in campo e lui senza è evidente. Cuore della squadra. Esce per infortunio.

Tallarico 6 Sufficienza solo per aver partecipato alla spedizione. I suoi non lo fanno entrare ma forse con lui il risultato sarebbe stato diverso. SE C’ERA NEDVED.

 

HAMMERS

Sentinella 8 Pronti via e si fa trovare impreparato sul tiro di Sicolo. Poi però si mette in modalità Maignan e non fa passare manco l’ossigeno.

Grassia 8 Raddrizza la partita ed è sempre incisivo.

Ravetta 7 Ormai non ci sono più parole. Difende anche quando è in panchina.

Troilo 6 Attento e preciso.

Loja 6 Qualche sgasata ma non eccede. Prezioso in contenimento.

Marino 7 Si muove dappertutto e chiude la partita.

De Luca 6 Corre come Forrest Gump. NIENTE PAURA TU CORRI.

Husi 7 Da bomber di razza svetta di testa e fa 2-1, difficile da marcare.

Beranti 6.5 Difensore, attaccante, fantasista: fa tutto.

Magnaghi 6 Ringhia su ogni caviglia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

× Scrivici su WhatsApp