PSG-Le Torri Unilague: semifinale da brividi, la decide Scalisi all’ultimo minuto e il PSG vola

Semifinale trhiller quella tra PSG e Le Torri, valida per l’Europa League del torneo Unileague di Ulmi, un vero e proprio dentro e fuori per decidere chi tra le due affronterà il Team in finale all’Arena il 2 giugno.

Partita da brividi che comincia subito con il botto. Buscemi apre le danze e porta avanti il PSG, Romano non ci sta e pareggia i conti. Poi Albanesi completa la rimonta e Le Torri vanno in vantaggio.

Tante forze fresche dalla panchina fanno la differenza per il PSG, che infatti la controrimonta nuovamente con i gol di Carosio e di Morando, chiudendo la prima frazione in vantaggio.

Nella ripresa spinge ancora il PSG per provare a chiudere la partita, Riva porta il parziale a più due per i reds, ma nell’arco di un solo minuto il cuore di Le Torri emerge e pareggia i conti con la premiata ditta Albanesi-Romano, entrambi a segno con una doppietta.

La partita sembra allora destinata ai rigori, ma nell’ultimo minuto di gioco ci pensa Scalisi ad inventarsi un diagonale perfetto che vale il 5-4 per il PSG, ma soprattutto che vale la finalissima del 2 giugno.

LE PAGELLE 

PSG 
Martini 6 Non impeccabile, a differenza di tante altre partite. Alla fine però porta a casa il suo.
Mocerino 6.5 Un assist e tanto sacrificio sul fronte offensivo,
Carosio 7 Corre per due e rompe l’equilibrio della gara. Uomo in più.
Gurrera 6.5 Qualche buon tocco e una buona dose di grinta. Peccato per l’errore sotto porta.
Riva 7 Tranquillo, sicuro ed elegante. In difesa è solido, in attacco sempre pericoloso.
Orlando 6.5 Si destreggia bene tra attacco e centrocampo, con qualità e buona tecnica.
Morando 7 Un gol e tanta corsa, finisce la partita stremato.
Boldrini 6.5 Solido e arcigno in difesa. Elegante nelle uscite.
Lagalla 6.5 Tiene bene botta in difesa, grazie al suo fisico e al suo senso della posizione.
Buscemi 7 Funambolo a centrocampo, sa sempre come gestire il pallone.
Scalisi 8 Match winner, gol all’ultimo minuto per portare i suoi in finale. Un 10 con i colpi del 10.

LE TORRI
Ciannella 6.5 Si muove bene tra i pali ed effettua alcune ottime parate. Personalità nel prendersi qualche rischio.
Levi 6.5 Poco da dire, fa sempre il suo e non si scompone mai. Difensore super affidabile.
Liotti 6 Non si muove male sulla fascia di destra, dove prova a dire la sua.
Riccio 5.5 Un po’ in difficoltà sulla velocità avversaria.
Rosati 6.5 Sempre una mina vagante. Ottima tecnica e buona visione di gioco.
Albanesi 7 Ha il motorino nelle gambe e va al doppio di tanti altri. Due gol e ottima prestazione.
Romano 7 Fisicamente dominante, vuole spaccare il mondo e nel suo ci riesce,
Di Nonno 6 Composto e ordinato sulla destra. Fa il suo compito senza difficoltà.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

× Scrivici su WhatsApp