Milano To Be-Uragano Jesus: Milano To Be a valanga, 5-3 e vittoria preziosa nella prima giornata del campionato Open

Milano To Be travolge Uragano Jesus nella prima giornata del campionato Open di Ulmi. Una partita che si rivela molto equilibrata nella prima frazione per poi sbloccarsi definitivamente nella ripresa con gol da entrambe le parti.

LA PARTITA

Il match comincia all’insegna dell’equilibrio, con le due squadre che preferiscono attendere e studiarsi prima di aprire realmente le danze. A sbloccare l’incontro ci pensa Medhoun sul finire del primo tempo con una punizione magistrale che si spegne sotto l’incrocio dei pali. Vantaggio di Milano To Be e si va a riposo sull’1-0.

Nella ripresa invece, cambia il canovaccio della gara, con le due squadre che si allungano creando numerose occasioni da gol. Milano To Be sembra comunque avere il controllo del match, tanto che Mulinacci in avvio di ripresa porta i suoi sul 2-0.

Poco più tardi reagisce anche Uragano Jesus, che si fa sotto grazie alla zampata vincente di Filippo Carbone che accorcia le distanze.

A questo punto Uragano Jesus si scopre forse tropo alla ricerca del pareggio e allora la formazione di Milano To Be ne approfitta per chiudere virtualmente l’incontro. Prima Medhoun sigla la sua doppietta personale, poi Scopel mette a segno il 4-1 con un gol da rapace d’area.

L’orgoglio non manca a Uragano Jesus, tanto che al decimo della ripresa Badda Nassim riapre uno spiraglio di speranza per i suoi, ma poco più tardi è ancora Mulinacci ad andare a segno per Milano To Be e a chiudere il match.

Nel finale spazio al gol della bandiera di Pirrotta, utile solo per le statistiche e per chiudere l’incontro sul 5-3 in favore di Milano To Be.

LE PAGELLE

Milano To Be
De Maio 7.5 Portiere di qualità che blinda la porta di Milano To Be in diverse circostanze. Premio di migliore in campo meritato, perchè grazie alle sue parate tiene sempre a galla i suoi.
Muzio 6.5 Sbaglia poco e fa bene da collante tra difesa e centrocampo.
Ferrari 6.5 Si comporta bene nel reparto difensivo di Milano To Be, concedendosi anche qualche sgroppata pericolosa sulla fascia.
Mulinacci 7 Doppietta e prestazione di livello per un esterno davvero devastante. Quando parte in velocità è implacabile e il suo tiro dalla distanza è un’arma importante per Milano To Be.
Amine 6.5 Granitico in difesa, dalla sua parte non si passa.
Medhoun 7.5 Il suo ingresso in campo cambia la partita in favore dei suoi. Meravigliosa la punizione che sblocca il match e partita di grandissima sostanza.
Scopel 7 Attaccante generoso che si muove su tutto il fronte offensivo per non dare riferimenti agli avversari. Combatte e fa il lavoro sporco, trovando anche un gol a coronamento della sua prestazione.
Ardizzoni 7 Centrocampista di qualità e di rottura. Il suo lavoro tra le linee è fondamentale.

URAGANO JESUS
Defeudis Stefano 6.5 Il migliore dei suoi. Compie parecchie parate di buon livello e contribuisce al risultato finale. Senza di lui i gol subiti sarebbero stati di più.
Torresani 5.5 Comincia in sordina ma migliora con il passare dei minuti. Sembra però un po’ troppo pigro per larghi tratti di gara.
Carbone 6.5 Sicuramente uno dei migliori. Entra e crea scompiglio, trovando anche un gol importante in un momento particolare di gara.
Pirrotta 6 Ha il merito di non mollare e crederci fino all’ultimo, come testimoniato dal gol in extremis.
Capacchione 6 Bene nel primo tempo, cala nella ripresa.
Biondo Ivan 5.5 Non si vede molto in campo. Giornata no.
Nassim Badda 6.5 Dinamismo e velocità lo rendono un giocatore temibile.
Andrea Defeudis 6.5 Tanta qualità ed intensità. Gli avversari hanno sempre un occhio di riguardo nei suoi confronti e lo raddoppiano spesso.
Tarek Badda 5.5 Non riesce ad incidere nel match, eccezion fatta per una punizione che si infrange sul palo.
Damonti 5.5 Va ad intermittenza e non riesce ad essere continuo. Peccato perchè le qualità ci sono.

 

Francesco Nigro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

× Scrivici su WhatsApp