Milano To Be-Tessera Summer Europa League: Milano To Be a valanga, vince e convince all’esordio

Alla “Bombonera Ulmi” il Milano To Be schianta per 11 a 4 il Tessera nella prima giornata del raggruppamento A della Ulmi Summer Europa League.

Nella prima frazione il Tessera parte meglio, portandosi sullo 0-2 grazie alle reti di Cannizzo su rigore e di Isham Amarr. Poi il ritorno del Milano, che grazie alle doppiette di Piazza e Tebaldi, oltre ai gol di Nassar e Goi, ribalta tutto sul 6-2.

Ancora Isham Amarr trova la rete del 6-3 prima dell’intervallo. Nella ripresa il Milano To Be dilaga grazie alla doppietta di Scopel, e ai gol di Tebaldi, Piazza e Nassar, con i primi due che siglano una tripletta. Inutile la rete di Cannizzo, che fissa sull’11-4 finale il punteggio.

 

PAGELLE

MILANO TO BE

Carriello 7: Viene chiamato in causa poche volte dall’attacco del Tessera, ma quando c’è bisogno abbassa la saracinesca e nega a più riprese la rete agli avversari.

Scopel 7: Giocate di classe e due gol per il capitano del Milano To Be, che agisce da boa smistando cioccolatini ai compagni.

Piazza 8.5: E’ il man of the match della gara, sigla una tripletta di enorme qualità. E’ l’uomo che ribalta il risultato indirizzando la gara.

Goi 6.5: Ha il merito di pareggiare la gara con un gran mancino all’incrocio dei pali, poi per sua sfortuna lascia il campo per infortunio.

Amin6.5: Entra a gara praticamente chiusa, ma nega grazie alla sua stazza fisica la possibilità agli avanti del Tessera di battere a rete.

Tebaldi 8: Parte col freno a mano tirato, poi si scioglie e fa conoscere da vicino agli avversari il suo sinistro. Anche per lui tripletta da sogno.

Nassar 7: Quantità e rottura, senza astenersi dalla fase offensiva. I due gol testimoniano la voglia di fare bene.

Imbroinise 6.5: In fase difensiva è una garanzia, si propone anche in zona offensiva ma nel finale si divora un gol già fatto.

Verderio 6.5: E’ il più saggio dei suoi, gioca con esperienza e con scioltezza. Poco incisivo in attacco, bravissimo in fase difensiva.

TESSERA

D’Alessandro 6: Tiene a galla i suoi finché può, poi viene preso come bersaglio e fatica a risultare determinante.

Maru Amarr 6.5: E’ forse il più tecnico della sua squadra, prova ad inventare calcio spesso però risultando poco incisivo.

Isham Amarr 7.5: Ha qualità nello stretto e le fa vedere soprattutto in avvio di match. Sigla una doppietta, magra consolazione visto il risultato finale.

Cannizzo 7: Come Isham Amarr sigla una doppietta inutile ai fini del risultato. E’ il più pericoloso in attacco e solo Carriello gli nega la tripletta.

Canfora 6: Tanto lavoro sporco per il difensore centrale, che inizia bene ma poi cala nettamente di condizione alla distanza.

Spiota 6: Prova con la sua esperienza a tenere alto il morale e la concentrazione del gruppo. Si vede poco in attacco, attento invece in fase difensiva.

Ebra 5.5: Poco servito e poco servibile dai compagni di squadra.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

× Scrivici su WhatsApp