Archivio news 14/12/2018

ULMI Serie A - Colchoneros (3) vs Tessera (2)

Match combattuto quello delle 22, nel girone A dell’Open Ulmi, tra i Colchoneros guidati da capitan Niniano e i Tessera di capitan Cantora. Il risultato finale regala ai Colchoneros il terzo posto dando un occhio all’ MSF United che giocherà mercoledì mentre relega i Tessera in fondo classifica. I padroni di casa in divisa rossa, gli ospiti in divisa azzurra.

Match report 10/12/18

 

Colchoneros (3) vs Tessera (2)

 

COLCHONEROS                          TESSERA

Pettenati 1                                 Paccalini 1

Luciano 2                                   Pisoni 3

Scafuro 4                                    Villani 4

Ponti 5                                        Mamone 5

Langella 6                                  Cantora 6

Possidente 7                             Pisano 7

Curreli 8                                     Perazzo 8

Scarpitti 9                                  Cannizzo 9

Niniano 10                                Romano 10

 

 

Match combattuto quello delle 22, nel girone A dell’Open Ulmi, tra i Colchoneros guidati da capitan Niniano e i Tessera di capitan Cantora.

Il risultato finale regala ai Colchoneros il terzo posto dando un occhio all’ MSF United che giocherà mercoledì mentre relega i Tessera in fondo classifica.

I padroni di casa in divisa rossa, gli ospiti in divisa azzurra.

 

Palla dei Colchoneros che partono aggressivi cercando di portarsi a casa la partita.

La prima occasione è la loro con Langella che va vicino al gol prendendo una traversa con la palla che termina fuori.

Ma l’occasione più clamorosa per il vantaggio è quella che capita ai ragazzi di Cantora. Pisano si avventura in area di rigore, viene steso e l’arbitro Samir indica il dischetto. La palla la prende Cannizzo. Tiro forte e angolato, portiere da una parte, palla dall’altra ma il tiro è troppo angolato ed esce a lato del palo sinistro. Poco dopo un’altra chance arriva su punizione. Perazzo calcia dalla mattonella dei 16 metri ma la palla scende solo dopo aver superato la traversa.

Il vantaggio casalingo arriva al tredicesimo primo tempo. Mamone stende Scafura al limite dell’area in posizione centrale poco defilata a sinistra della porta difesa da Paccalini. La batte proprio Scafura che trova la respinta di Paccalini ma la palla torna dal numero 4 in maglia rossa che non fallisce la ribattuta a rete. La reazione ospite non tarda ad arrivare e due minuti più tardi Pettenati viene battuto. Azione di Villani che passa a Romano che di destro insacca a porta vuota.

I padroni di casa provano a chiudere in avanti con capitan Niniano che tira forte ma Paccalini blocca.

Il vantaggio rosso arriva poco prima del fischio di metà gara, con Luciano che controlla e calcia forte battendo Paccalini.

 

Secondo tempo che vede l’attacco disordinato e tenace degli ospiti contro l’organizzazione e le ripartenze dei padroni di casa. La prima occasione però è dei Tessera. Perazzo viene frermato al limite dell’area di rigore ma la palla finisce a Villani sull’out di destra che la crossa verso il centro poco dietro il dischetto dove raccoglie Pisoni che calcia ma trova la parata di Pettenati.

Al quarto minuto però arriva la prodezza di Langella. Ottima discesa di Scafura sull’out di destra, tiro cross smorzato che attraversa l’area di rigore ed al limite trova Langella che si coordina ed in rovesciata mette sotto il sette, lasciando pietrificato Paccalini che nulla può su un gioiello di tale fattura. Pochi minuti più tardi avviene il gravissimo infortunio di Perazzo che da solo appoggia male la gamba e cade a terra urlando. L’arbitro Samir blocca il cronometro con 15 minuti di gioco restanti per permetter le lunghe procedure di soccorso al numero 8 in maglia azzurra a cui vanno i nostri migliori auguri di guarigione.

Dopo l’infortunio non ci sono azioni particolarmente elaborate da parte di nessuna squadra, fino a quando il portiere di casa Pettenati, per non buttare la palla subisce il pressing avversario andando a chiudersi in calcio d’angolo sotto gli occhi increduli del suo capitano. L’occasione non viene colta dagli ospiti che pareggiano però al ventesimo. Canfora tira fortissimo con il sinistro e Pettenati tocca ma non riesce ad evitare che il pallone entri. Si riaccende così la partita negli ultimi minuti dove Scafura cerca di chiuderla con un bellissimo tiro che finisce sul palo interno e viene bloccato da Paccalini. L’ultima occasione è quella per il pareggio Tessera con il numero 10 Romano che da la sponda a Pisoni che calcia centrale e Pettenati blocca facile.

 

 

 

COLCHONEROS                                                                TESSERA

GOL: SCAFURO, LUCIANO, LANGELLA                          GOL: ROMANO, CANTORA,

AMMONITI: /                                                                     AMMONITI: /                                                                 

ESPULSI: /                                                                          ESPULSI: /

 

Il migliore: Langella Alfio

Uno dei più attivi dei suoi insieme al numero 4 Scafura. Il gol prodigioso alla Cristiano Ronaldo contro la Juventus lo scorso anno gli vale il titolo di migliore in campo. Chissà se anche lui, come CR7, l’anno prossimo vestirà la maglia degli avversari a cui ha dimostrato le sue abilità atletiche e tecniche.