HAMMERS STRARIPANTI! VITTORIA LARGHISSIMA E PRIMO POSTO NEL GIRONE DI FERRO

HAMMERS vs AS INTOMATICI 11-4 (Girone B)

Reti: Marino x3 (H), Grassia x2 (H), Beranti x2 (H), Ravetta, Troilo, Husi, Loja (H), Accili x2 (AS), Bovara x2 (AS).

HAMMERS STRARIPANTI! VITTORIA LARGHISSIMA E PRIMO POSTO NEL GIRONE DI FERRO                                -Francesco Nigro-

È dall’inizio della Soul Summer Cup che si sente parlare degli Hammers e di quanto siano una formazione quadrata e ben organizzata. Al termine di un girone di ferro, in cui giocavano AS INTOMATICI, FC COVID, e IL PARADISO DELLA BRUGOLA, i ragazzi in maglia granata capitanati da uno straripante Marino, si sono imposti come primi della classe e affronteranno ai quarti la squadra di Milano To Be, dove bisognerà fare attenzione alle grandi qualità e aspettative riposte soprattutto in Odu Amadi. Gli HAMMERS anche nell’ultima gara contro i reds, danno prova del loro grande affiatamento e della coesione del gruppo, travolgendo gli As Intomatici per 11-4. Non fa più notizia trovare il nome di Marino tra i migliori, capitano e simbolo di questa squadra, oltre che autore di una tripletta, ma attenzione perché i granata possono contare su una squadra di livello assoluto, a partire dai 2 migliori in campo, Grassia e Ravetta. Il primo è un giocatore formidabile a cui non si può nemmeno dare un ruolo perché lo si trova sia in attacco che a centrocampo che in difesa, e la sua corsa è linfa vitale per i martelli. Il secondo, Ravetta è un difensore centrale fisico e veloce, che raramente si fa saltare e ogni tanto si concede anche qualche sgroppata fortunata in attacco, trovando anche il gol come in occasione del doppio tandem con Marino. Insomma gli Hammers passano da primi in un girone tosto, tostissimo, in cui le formazioni di Fc Covid e Paradiso Della Brugola erano sicuramente tra le favorite. Ma adesso gli Hammers hanno completamente ribaltato pronostico, e non ci resta che vedere se la banda di Marino e compagni potrà continuare a stupirci nel continuo della Soul Summer Cup. Menzione d’onore per Bovara e Accili di As Intomatici, due giocatori molto interessanti che purtroppo escono dal torneo, ma le loro qualità sono indubbiamente elevate. Chissà come sarebbe stato vederli in qualche squadra più attrezzata.

LE PAGELLE

HAMMERS

Sentinella 7 Alcune grandi parate e anche alcuni momenti di appannamento. Poco male perché comunque offre la solita prestazione di livello. MIGLIOR PORTIERE.

Husi 7 Un gol e tanto lavoro là davanti dove lotta con i difensori. Attaccante dominante fisicamente.

Troilo 7 Anche per lui un gol e una prestazione rocciosa. In mezzo all’area di rigore sa il fatto suo e si muove molto bene.

Beranti 7.5 Numero 10 di qualità superiori. Palla al piede è sempre in grado di creare qualche occasione da gol. Fondamentale.

Grassia 8 Giocatore sensazionale che riesce a correre per tutti i 40 minuti di partita e ad essere anche lucido al tempo stesso. Gli avversari ci vedono doppio, perché lui è dappertutto, sembra abbia dei cloni in campo.

Magnaghi 7 Prestazione solida e di ottima posizione. Non si fa passare facilmente e tiene su la baracca.

Loja 7.5 In difesa non si discute, bravo a difendere e ottimo nelle sventagliate offensive. Uno dei gol di Marino è frutto di un suo lancio di 30 metri millimetrico.

Ravetta 8 Difensore impressionante per la cattiveria agonistica e l’intensità che mette in campo. Dalle sue parti non passa nemmeno uno spiffero d’aria. L’azione del gol è l’emblema del calcio. Corsa, uno due, e finalizzazione perfetta.

Marino 8 Giocatore decisamente sopra la media. Ha una capacità di saltare l’avversario che si fa fatica a spiegare a parole, per non parlare di quanto sia forte ed efficace in zona gol. È l’uomo simbolo degli Hammers, perché oltre a segnare gol a raffica, gioca tantissimo per la squadra e confeziona assist come regali a Natale.

AS INTOMATICI

Carnemolla 5 Viene bersagliato dagli Hammers e non può rispondere al fuoco.

Accili 7 Capitano e trascinatore della squadra con Bovara. Non molla mai, trova due gol ed è uno dei migliori in campo.

Bovara 7 Stesso discorso fatto per Accili. Molto bravo tra le linee per non parlare della botta dalla distanza. Trova un gol fenomenale con una sassata dai 25 metri che si spegne sotto l’incrocio dei pali.

Rispoli 6 Comincia bene il primo tempo, con grinta e determinazione, creando anche qualche occasione importante. Cala nel secondo, forse complice il largo svantaggio.

Di Paola 5 Soffre sicuramente la bravura avversaria e non riesce a farsi valere in difesa.

Bencivenga 5 Anche lui soffre la velocità e la tecnica avversaria, senza mai riuscire a prendere le misure agli Hammers.

Linguetta 5.5 La grinta c’è ma manca un pizzico di lucidità in più per fare la scelta giusta al momento giusto.

Normando 5.5 Prestazione dai due volti. In alcuni momenti è in partita e fa molto bene, in altri si assenta e non si vede

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

× Scrivici su WhatsApp