Giornalisti-Bagnarese Over 30: finale da brividi all’Arena! La Bagnarese la spunta ai rigori

Finalissima di Champions League del torneo Over 30 di Ulmi che vede affrontarsi Giornalisti e Bagnarese, due delle migliori squadre di tutta la regular season. La partita è sentita, in palio c’è il primo posto nella Champions, ed entrambe le squadre giocano per vincere nella magnifica cornice dell’Arena Civica di Milano.

Pronti via e Tiribocchi sblocca la partita in favore dei Giornalisti, ma la reazione della Bagnarese non tarda ad arrivare. Dario Musumeci e Sergio Musumeci ribaltano il match e portano avanti i verdi nel primo tempo.

Con la rimonta la Bagnarese acquista fiducia e sale in cattedra, ancora Sergio Musumeci protagonista in attacco con il gol del 3-1 che sembra tagliare le gambe ai giornalisti. Sembra, perchè uno scatenato Tiribocchi si carica la squadra sulle spalle e segna altri 3 gol per ribaltare nuovamente una finale dai mille volti.

Con il quarto gol del tir la partita sembra in cassaforte, ma il cuore della Bagnarese, supera ancora una volta l’ostacolo. Sergio Musumeci mette a segno la sua tripletta personale, e con un gol allo scadere manda le squadre ai rigori. Nella serie dei rigori, è decisivo l’errore di Di Pinto, che condanna i Giornalisti alla sconfitta. La Bagnarese vince la Champions League del torneo Over 30 di Ulmi.

LE PAGELLE

GIORNALISTI

Giustiniani 6 Fa il suo con efficacia. Incolpevole sui gol prova a blindare la porta il più possibile.
Fabbri 6.5 Ottima corsa sulla destra, dove attacca e difende con costanza.
Marino 6.5 Quando parte palla al piede è difficile da fermare. Ottima progressione.
Tiribocchi 8 Poker personale e prestazione sublime. Quando decide di calciare in porta c’è poco da fare: gol assicurato.
Carbone 7 Sempre efficace in entrambe le fasi.
Mastroianni 7 Il motorino del centrocampo. Corre e lotta su ogni pallone, ha una marcia in più.
Mareid 6.5 Si muove discretamente sulla fascia. Prova qualche dribbling anche se non sempre con esito positivo.
Di Pinto 6 Buona la gara in sè, dove si distingue sempre sulle fasce. Peccato per l’errore dal dischetto.
Mancini 7 É il cervello del centrocampo, fa girare la squadra e il pallone. Ottima tecnica e buona visione di gioco.

BAGNARESE

Ballotta 7.5 Voto alla stagione, in cui si è dimostrato il miglior portiere del torneo. Non a caso gioca nella squadra più forte, quella che ha vinto.
Macrì 7 Corsa e dinamismo sulla fascia, come sempre del resto.
Velardo 7 É ovunque in campo. Corre e macina chilometri.
Sergio Musumeci 8 Attaccante fantastico, segna e corre per due. Bomber di razza, decisivo anche nelle partite cruciali.
Carbone 7 Alza il muro in difesa, dalla sua parte non si passa.
Di Maio 7 Non trova il gol ma i suoi guizzi e le sue accelerazioni sono sempre devastanti.
Barilà 7 Grinta e cuore. Non molla un pallone e dice sempre la sua con grande forza fisica.
Cotroneo 7 Sempre attento e ben posizionato in difesa. Attenzione al suo destro: micidiale.
Dario Musumeci 7.5 La grinta e la voglia del capitano, che corre sulla fascia come un 20enne. Inarrestabile.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

× Scrivici su WhatsApp