ESORDIO VINCENTE PER I CAVALLI

FC CAVALLI vs SOUL 5-3 (GIRONE.A)
RETI: Zoia L. (C), Porcari (C), Plachese N. (S), Rabita (C), Nosino (S), Bevini (S), Zoia G. (C), Zoia G, (C).

 ESORDIO VINCENTE PER I CAVALLI -Francesco Nigro- 

All’ULMI STADIUM di Milano va in scena un match emozionante ed equilibrato, che da ufficialmente il via alla Soul Summer Cup. Le squadre coinvolte in questo primo match sono gli orange di F.C. CAVALLI e i blu di SOUL, con gli orange che al termine di 40 minuti combattuti e molto maschi, portano a casa i primi 3 punti del torneo, grazie ad un super Zoia Gualtiero. La partita comincia bene per i Cavalli, visto che nei primi 10’ di gioco, prima Zoia Lorenzo porta avanti i suoi, e poi è Porcari a raddoppiare. Questa doppia batosta risveglia Soul che infatti si rimette in pista accorciando le distanze con la rete di Plachese Nicholas. Poco da fare però per i ragazzi di Soul che vengono nuovamente sorpresi sul finire della prima frazione, quando un assist sublime di Papillo, trova tutto libero nel cuore dell’area di rigore Rabita, che al volo con il destro trafigge il portiere. Nella ripresa la formazione di SOUL cambia decisamente faccia, mettendo spesso in difficoltà gli avversari. La grande determinazione dei blu viene ripagata dalle reti di Nosino e Bevini, uno dei migliori in campo, e nei primi 10’ del secondo tempo Soul è di nuovo in partita, con il punteggio di 3-3. Tutto riaperto dunque, e quindi gli ultimi minuti sono spettacolo puro, con le 2 squadre che si scambiano colpo su colpo alla ricerca del gol vittoria. Ed è proprio in questo momento che sale in cattedra il numero 8 dei Cavalli, Zoia Gualtiero, che in poco tempo mette a segno una fantastica doppietta che gli vale il premio di uomo partita, e soprattutto regala agli orange i primi 3 punti in questa competizione. 

LE PAGELLE 

I CAVALLI:
Samaritani Jacopo 7: Sicuro tra i pali e bravo ad amministrare la sua difesa con la voce. Incolpevole sui 3 gol subiti. MIGLIOR PORTIERE
Piagni Alessandro 7: Difensore centrale di grande prestanza fisica e molto bravo nell’uno contro uno. Molto difficile da superare. Montagna.
Damato Filippo 6.5: Partita semplice e diligente. Non sbaglia praticamente nulla, riuscendo a fare tutto con calma e ordine.
Rosana Davide 7: In difesa è grintoso ed efficace. Bravo anche quando prova a salire sulla fascia, dove riesce a creare qualcosa di positivo grazie alla sua velocità.
Lontano Francesco 6.5: Agisce in attacco e si distingue per grande impegno e dedizione. Lotta per tutta la partita, gli manca solo il gol che sarebbe stato il giusto coronamento per la sua partita.
Zoia Lorenzo 7.5: Tutti i palloni degli orange passano dai suoi piedi. Bravo a sapere sempre come gestire il possesso e abile nell’uno contro uno. Ottima prestazione.
Zoia Gualtiero 8: Match winner e uomo partita dell’incontro più che meritati. Quando sale in cattedra non ce n’è per nessuno, dimostrando grande leadership e carisma, oltre che alle abilità tecniche che permettono ai suoi di vincere la partita. MIGLIORE IN CAMPO
Porcari Michele 7: Motorino inesauribile sulla fascia, dove fa avanti e indietro con costanza senza sentire la fatica. Bravo anche a farsi trovare pronto in occasione del gol.
Rabita Christian 7.5: Punta centrale che si muove tanto e bene, facendo anche tanto lavoro sporco che permette alla squadra di alzare il baricentro. Gli capitano tante occasioni, e una di queste la mette dentro con un gol fenomenale.
Papillo Simone 7.5: Agisce sulla fascia e non lascia punti di riferimento agli avversari. Uno dei migliori per distacco, bravissimo in zona assist. 

SOUL
Finelli Luca 6: La colpa sui gol subiti non è certamente sua, per il resto disputa una gara discreta.
Careri Davide 6.5: Uno dei migliori dei suoi, disputa una gara prettamente difensiva ma quando sale palla al piede è sempre pericoloso. Lo testimoniano i due sfortunati legni colpiti con le sue sassate dalla distanza. 

Plachese Nicholas 6: Ha il merito di segnare il gol che dà speranza ai suoi. Per il resto partita sufficiente senza però particolari acuti.
Caracciolo Matteo 6: Grande fisicità in difesa dove si dimostra insuperabile nel corpo a corpo. Soffre un po’ sulla rapidità ma compensa con le sue lunghe leve. 

Bevini Andrea 7: Il migliore dei suoi per distacco. E’ sempre nel vivo dell’azione e riesce a rendersi molto pericoloso. Molto grintoso e determinato, non molla mai, dimostrando di avere lo spirito del guerriero. Plachese Ivan 6: Partita sufficiente per un giocatore che agisce tra difesa e centrocampo. Alterna momenti di vuoto ad altri in cui sembra in grande spolvero, ma non basta. 

Nicolino Adriano 5.5: Non riesce ad entrare quasi mai nel vivo della partita. La grinta non gli manca ma evidentemente non è la giornata giusta.
Nosino Marco 6.5: Il puntero di Soul che riesce a trovare un gol importante. In tutta la partita si sbatte molto ma i palloni giocabili sono pochi. 

Bastoni Pierluigi 5.5: Va ad intermittenza e questo non gli basta ad ottenere la sufficienza. 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

× Scrivici su WhatsApp