Cinquina dei Giornalisti che ipotecano la Champions, Real appeso ad un filo

Continuano a vincere e a stupire i Giornalisti Calcio che, nonostante le tre partite da recuperare, consolidano il terzo posto in piena zona Champions del torneo Over 30 di Ulmi. A farne le spese è una diretta concorrente come il Real Madrink, che si giocherà tutto contro la capolista Bagnarese all’ultima giornata.

Pronti via e Barsotti piazza il pallone all’angolo dove non può arrivare Patruno e porta avanti i Giornalisti. Il raddoppio arriva con la punta di diamante D’Angelo che in tap in non sbaglia. Il parziale viene ulteriormente arrotondato da una magia di Mancini, che si inventa un cucchiaio alla Totti e piazza il tris, mentre il poker è servito ancora da D’Angelo.

Real Madrink al tappeto, che subisce anche il 5-0 dopo un minuto della ripresa, ancora da Mancini che segna una doppietta. Negli ultimi dieci minuti, il Real per orgoglio si rialza e segna con Volzone, Samueli e Ceragioli, ma per la rimonta è troppo tardi.

GIORNALISTI

Favaro 6.5 Interviene con un paio di parate importanti.

Mancini 7.5 Particolarmente ispirato. Doppietta d’autore.

Barsotti 7.5 Migliore in campo. Recupera palloni, salta l’uomo, serve assist e segna.

D’Angelo 7 Arrivano due palloni buoni ai suoi piedi e lui capitalizza con una doppietta.

Alfano 6.5 Tanta costanza sulla fascia, non cala mai il ritmo.

Marino 6.5 Diligente ed ordinato.

Fabbri 6.5 Cerca spesso la triangolazione e la giocata da esteta con il compagno. Esce piuttosto bene.

Rimi 6.5 Dietro è attento e difficilmente si lascia sorprendere.

REAL MADRINK

Patruno 5.5 Un paio di incertezze di troppo. Ha dalla sua che non è portiere.

Scrofano 5.5 Serata difficile per lui e per i suoi.

Samueli 6 Ci mette un minimo di solidità.

Benigno 5.5 Poco innescato.

Gambino 5.5 Impreciso e a volte distratto in fase difensiva.

Volzone 6 Ci prova con un paio di occasioni ghiotte. Sembra il più concreto.

Ragno 5.5 Cerca giocate interessante ma troppo fumose. Non riesce ad incidere.

Ceragioli 6 Come sempre, anche in una serata non semplice, riesce a farsi apprezzare per la grinta e il piede educato.

Di Perna 5.5 Si perde all’interno della partita.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

× Scrivici su WhatsApp