Bovisasca-RS United Summer Champions: Bovisasca campione!

BOVISASCA-RS UNITED 6-5

Va alla Bovisasca la finale dell’Ulmi Summer Champions League, dopo una partita semplicemente stupenda contro l’RS United, che chiude al secondo posto dopo un cammino altrettanto di livello.

 

Le due squadre arrivano al match in condizioni decisamente diverse, soprattutto per via delle tante assenze che colpiscono gli oronero.

Nella prima frazione parte meglio la formazione biancorossa, che mostra gli artigli e dopo soli sei giri di lancette trova il vantaggio con un inserimento repentino di Grassia, abile a battere Loscocco da pochi passi.

L’RS continua a macinare gioco e stampa una traversa con Fall, alimentando le speranze di rimonta della Bovisasca, che fra il 13’ ed il 15’ ribalta tutto. Prima Romeo trova il gol con un gran mancino, poi Cavaliere sigla il 2-1 con una bella azione personale.

Una gran giocata di Picone manda avanti di due la Bovisasca, ma Quaranta non ci sta e su punizione fa 3-2.

Nel finale di primo tempo c’è spazio anche per la rete di Bingo, che regala una ripresa apparentemente più tranquilla agli oronero.

Nel secondo tempo però De Masi e D’Ausilio mettono subito le cose in chiaro, riaprendo e pareggiando rispettivamente il match. Pochi istanti dopo il pareggio però Fichera raccoglie un pallone e dalla distanza fa partire un bel destro rasoterra che sorprende Errante.

Quando tutto sembra essere finito, lo United trova la forza di pareggiare la gara, grazie ad un tiro cross di Hazzah forse sfiorato di testa da De Masi. 5-5 e tempi supplementari, dove accade di tutto.

Bingo porta sul 6-5 la Bovisasca sul finire dei primi cinque minuti addizionali, mentre Grassia in apertura di ripresa la pareggia, fra le proteste degli oronero per un fallo subito da Romeo. Il direttore di gara viene richiamato al VAR e dopo l’esame delle immagini assegna punizione ed annulla il gol. E’ l’ultima emozione di una finale semplicemente stupenda, che premia la grinta e la fame dei ragazzi della Bovisasca. Onore alle armi per l’RS, che si conferma comunque fra i top club della competizione.

 

BOVISASCA

Loscocco 6.5: Meno spettacolare del solito, altrettanto efficace. La sua firma sulla coppa l’aveva già messa ai quarti ed in semifinale.

Picone 7: Combatte, recupera, smista palloni e calcia in porta. Fa tutto ciò che deve fare una vera e propria boa, senza dimenticarsi di siglare gol pesanti.

Cavaliere 7: Solita prestazione tutta qualità e raffinatezza. Mette la gamba quando serve, ma si nota soprattutto in fase offensiva: il suo gol ha un’importanza enorme.

Romeo 7: Altra grande prestazione per il numero 8 oronero, che pareggia la gara con un bolide dalla distanza. Rischia di combinarla grossa nel finale, ma l’arbitro (e il VAR) lo graziano.

Ortolan 6.5: Meno preciso di altre serate, sente la tensione e lo si nota dal suo atteggiamento. Resta fra i baluardi della squadra, nel finale un dolore alla gamba ne rallenta i ritmi.

Vecchierelli 6.5: Viste le tante assenze, gioca più diligentemente di altre volte, rischiando meno la giocata e badando al sodo. Sempre fondamentale in fase di recupero.

Fichera 7.5: Entra con il piglio giusto e risulta importante per i suoi. Sigla l’immediato vantaggio dopo la rimonta subita, e giostra un paio di contropiedi non finalizzati dai compagni.

Bingo 8: E’ il man of the match della gara. Chiude la prima frazione con un gran gol di mancino, mette poi il definitivo lucchetto alla partita con la rete del 6-5.

  1. Lillo s.v.

Vergara s.v.

 

RS UNITED

Errante 6: Non ha grosse colpe sui gol subiti, eccezion fatta per la rete del 5-4 di Fichera, dove rimane immobile senza nemmeno tentare la parata.

Fronda 6: Ci si aspetta sempre qualcosa in più da uno degli uomini simbolo della squadra. Gioca discretamente bene, salvo nel finale quando viene espulso. Troppa tensione.

De Masi 7: Lui, lo zampino, ce lo mette sempre. Sigla il gol che riapre la gara ad inizio ripresa ed allunga il match ai supplementari sul cross di Hazzah. Nel finale si innervosisce, complice il peso della gara.

Grassia 7: Al solito, finché rimane in campo detta legge e presidia perfettamente la sua zolla. Sigla subito il vantaggio dei suoi, nel finale la pareggia ma l’arbitro annulla.

Quaranta 7: Probabilmente è fra i meno tecnici della sua squadra, ma sa calciare e soprattutto crearsi palle gol. La rete del 2-3 direttamente su calcio di punizione è veramente di ottima fattura.

D’Ausilio 7.5: Che abbia una marcia in più dei compagni è sotto gli occhi di tutti. Dopo un primo tempo di fatica, nella ripresa si esalta e segna un gol da antologia.

Hazzah 6.5: Perde lucidità rispetto alle partite precedenti, dove aveva dimostrato di fare bene anche in fase conclusiva. Alla fine, però, il gol del 5-5 è per metà suo.

Fall 6.5: Ci saremmo aspettati di più da un ragazzo delle sue qualità. Stampa una traversa clamorosa nel primo tempo, poi cede ad alcune provocazioni perdendosi nelle maglie avversarie.

Cosmai 6.5: Entra in partita in punta di piedi, poi prova ad accelerare, senza però trovare la via del gol. Serve comunque diversi palloni interessanti ai compagni.

Speranza s.v.

Castaldo s.v.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

× Scrivici su WhatsApp