Bagnarese-Tessera Over 30: primo KO per gli orange, la Bagnarese vola e aggancia la vetta

Bagnarese-Tessera si preannunciava già alla vigilia come una gara da non perdersi. I calciatori in campo hanno tenuto fede alle aspettative, regalandoci una partita combattuta e giocata in modo molto maschio e agonistico. Le due squadre erano entrambe in salute, da una parte la Bagnarese ccon due vittorie su tre partite, dall’altra Tessera capolista con 3 successi in altrettante gare.

LA PARTITA

Il match comincia subito forte, con le due squadre che dimostrano di non aver bisogno di tempo per studiarsi ma anzi, si attaccano fin dall’inizio. Dopo poco più di metà primo tempo capitan Barilà porta in vantaggio la Bagnarese con un incornata precisa su un assist sublime di Dimaio direttamente da calcio d’angolo.

Non c’è però neanche il tempo di esultare che Tessera pareggia i conti con lo zampino del solito numero 10, Gigio Frisani che in area piccola non lascia scampo a Ballotta e pareggia il match.

Quando la Bagnarese si riaffaccia in avanti sa come essere pericolosa, tanto che sul finire della prima frazione ci pensa Carmelo Dimaio ad indirizzare il match verso la sua sponda con un eurogol che consente ai verdi di portarsi al riposo in vantaggio.

Nella ripresa Tessera torna in fiducia e infatti gli orange dopo 3 giri di lancette agguantano il pareggio con Zichichi, al termine di una strepitosa azione corale che coinvolge molti elementi degli orange.

Da questo momento in poi, cambia la storia della partita, con la Bagnarese che può contare su qualche ricambio in panchina mentre Tessera no. Sono infatti i verdi a trovare altre due reti importanti con Mesiti prima e Ruben Musumeci poi, per chiudere il match sul 4-2.

La Bagnarese vince e convince sul prato dell’Ulmi Stadium, portando a casa 3 punti fondamentali per il campionato, 3 punti che consentono alla squadra di Barilà e compagni di agganciare proprio Tessera in cima alla classifica.

LE PAGELLE

BAGNARESE
Ballotta 7 Decisivo in più di un occasione con le sue parate.
Macrì 6.5 Terzino di spinta ma abile anche in fase di contenimento.
Mesiti 7 Grande prestazione del numero 3, che oltre a segnare un gol pesante si fa apprezzare per impegno e grinta.
Velardo 6.5 Nel primo tempo detta legge tra attacco e centrocampo, facendo da collante ideale tra i due reparti. La sciocchezza gli costa il rosso.
Dario Musumeci 6.5 Un motorino sulla destra. Non ha paura di provare il dribbling.
Dimaio 7.5 Migliore in campo e giocatore meraviglioso. Qualità eccelsa con il pallone tra i piedi.
Barilà 7 Il baluardo della difesa della Bagnarese. Sbaglia pochissimo e trova anche un gran gol.
Cotroneo 7 Quando entra lo fa con piglio e determinazione giuste. Si unisce alla causa e ci contribuisce con sacrificio.
Ruben Musumeci 7 L’attaccante della bagnarese, che lotta e combatte su tutti i palloni. Il gol è la ciliegina sulla torta.

TESSERA
Amendola 6 Incolpevole sui gol e anzi bravo a tenere i suoi a galla in altre occasioni.
Frisani 6.5 Solita prestazione del 10 anche se non viene ben aiutato dalla squadra.
Nonnis 6 Tiene botta in difesa finchè può.
Zichichi 6.5 Gioca una buona partita e trova un gol importante. Poi commette una sciocchezza e si fa espellere.
Spiota 6 Fa il suo finchè ne ha. Poi lascia i suoi in inferiorità a causa di un infortunio.
Cannizzo 6 Non riesce ad incidere come suo solito. Viene ben contenuto dagli avversari.
Coppola 6.5 Non fa mancare il suo apporto agli orange. Grinta e cuore ce li mette sempre.

 

Francesco Nigro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

× Scrivici su WhatsApp