Atletico Madrink-Rs United Summer Champions League: Lo United vince per manifesta superiorità

Manifesta superiorità dell’RS United, che nella prima gara del girone A dell’Ulmi Summer Champions League batte nettamente l’Atletico Madrink col punteggio di 8-3.

Gara bella e vivace nel corso della prima frazione, con Provasio da una parte e D’Ausilio dall’altra che fanno vedere giocate di grande qualità. RS avanti con Hazzah ma immediatamente recuperato da Falsone.

Poi inizia lo show di Quaranta, che con due reti regala la prima frazione ai suoi. Nela ripresa ancora Hazzah fa 4-1. La partita sembra finita, e invece l’Atletico ha un moto d’orgoglio e con Paoluzzi prima e Bianchi poi accorcia sul 4-3.

Le energie però finisco e l’RS dilaga: Hazzah si porta a casa il pallone, poi ci pensano il giovane Castaldo, Speranza e De Masi a chiudere definitivamente la contesa, regalando i primi tre punti ai biancorossi.

 

ATLETICO MADRINK

Mantovani 6.5: Si mette in mostra con un paio di parate d’altissima scuola. Può davvero poco sulle reti subite.

Monteverde 6.5: Mette costantemente qualità nelle sue giocate, detta i ritmi in mezzo al campo. Poco propenso in fase offensiva.

Provasio 7.5: Ha qualità eccezionali, e la maglia numero 10 non è un caso. Manca di precisione là davanti, pur rendendosi spesso pericoloso.

Falsone 7: E’ fra i più in palla nei suoi, trova l’immediato 1-1 con una bella conclusione. Si spegne col passare dei minuti.

Bianchi 6.5: Ha il merito di riaccendere la speranza dell’Atletico con una bella giocata personale. Fatica a contenere la velocità degli avanti avversari.

Muscarella 6: Entra a gara in corso ma non riesce a svoltare per i suoi. Crea una buona palla gol non sfruttata.

Paoluzzi 7: La sua forza fisica lo aiuta nel crearsi occasioni da gol. E’ abile a girarsi e a trovare la rete del 2-4, non riesce però a dare continuità alla manovra.

Romano 6.5: Imperioso nello stacco aereo, più vulnerabile nel gioco palla a terra. Tiene comunque botta per gran parte del match.

Tutone S.V.

Gabaglio 6: Con la sua esperienza prova a rendersi pericoloso in un paio di circostanze. Il suo ingresso vivacizza l’attacco dell’Atletico.

Anelli S.V.

 

RS UNITED

Errante 6.5: Chiamato poco in causa, quando c’è da intervenire si dimostra sempre attento e concentrato.

Fronda 7: Capitano vero, corre avanti e indietro per tutta la partita senza fermarsi un secondo. Ha il vizio della conclusione da fuori, e per poco non trova anche il gol.

De Masi 6.5: Entra bene anche se sbaglia qualche appoggio di troppo. A furia di insistere trova anche la gioia personale nel finale.

Grassia 6.5: Veloce, preciso e… poco cinico. Peccato, si sarebbe meritato il gol per la qualità del gioco espresso. Dimostra in ogni caso le sue enormi qualità.

Castaldo 7: Il più giovane del gruppo entra nella ripresa con personalità e tanta voglia di fare. La sua rete, un destro incrociato, chiude in anticipo la pratica Atletico.

Quaranta 7.5: Ammazza la partita nel corso della prima frazione, con una doppietta che non lascia scampo a Mantovani.

D’Ausilio 7.5: Non segna, ma quando decide cosa fare, lo fa e basta. Qualità eccelse per un ragazzo dal futuro sicuramente roseo.

Hazzah 8.5: E’ il man of the match. Sigla una tripletta ma non solo, aiuta i compagni in fase difensiva e regala palloni stupendi.

Speranza 7: Come Fronda, ma leggermente più prudente. Difensivamente non sbaglia nulla, si propone meno in attacco ma trova la via del gol.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

× Scrivici su WhatsApp