AS ENSIO SFIORA L’IMPRESA MA NON BASTA, GLI XENEISEZ IN 10 MINUTI RIMONTANO E SI PRENDONO LA SEMIFINALE

AS ENSIO vs XENEISEZ 2-3
RETI: Celin (AS), Malcovati (AS), Vacca su rig. (X), Mauriello (X), Bozzi (X).

AS ENSIO SFIORA L’IMPRESA MA NON BASTA, GLI XENEISEZ IN 10 MINUTI RIMONTANO E SI PRENDONO LA SEMIFINALE -Francesco Nigro-

Partita bella, bella, bellissima, quella tra la compagine di AS ENSIO e i ragazzi degli XENEISEZ. Un match che vedeva sicuramente come favoriti i secondi, vista la grande qualità degli interpreti in campo, ma poi si sa, in partite così importanti tutto si azzera e si gioca ad armi pari. Lo sa bene As Ensio, che ha dovuto giocare il quarto di finale senza un portiere di ruolo per via di un forfait dell’ultimo minuto, ed è stato quindi il difensore Biagini a dover indossare i guantoni per difendere la porta. La partita è stata intensissima con ritmi super elevati e tanto spettacolo da entrambe la parti. Il primo tempo si è concluso a reti bianche, ma non sono di certo mancate le emozioni, come la traversa di Bozzi su punizione o le azioni di offensive di As Ensio. Nella ripresa cambia il match, l’ As Ensio nel giro di 4 minuti trova per due volte la via del gol, prima con Celin e poi con Malcovati, e l’impresa sembra davvero vicina. Occhio però a dare gli Xeneisez come già morti, perché la qualità dei ragazzi in divisa verde può venir fuori in qualsiasi momento, e così sarà. Negli ultimi 10 minuti di gioco infatti, gli Xeneisez trovano per 3 volte la via del gol, prima Vacca su rigore accorcia le distanze e mette la ciliegina sulla sua sontuosa prestazione, poi bomber Mauriello pareggia i conti e infine Bozzi di prepotenza spacca la porta, portando avanti i suoi. Proteste nel finale per un possibile penalty in favore di As Ensio che l’arbitro non valuta come contatto irregolare, e allora nonostante le offensive finali sono gli Xeneisez ad approdare alle semifinali, imponendosi per 3-2 al termine di una partita intensissima, equilibrata e divertente.

LE PAGELLE

AS ENSIO

Biagini 10 Fa il portiere pur essendo un difensore. Sa calarsi nella parte dimostrando grande spirito di adattamento e sacrificio in favore della causa. Sui 3 gol è più che incolpevole, mentre è stato autore di alcune belle uscite e smanacciate in area di rigore. MIGLIOR NON PORTIERE.

D’Atti 6.5 Prestazione di solidità e corsa. Si impegna per tutta la partita e non molla mai.

Derai 6.5 In mezzo al campo prova a far emergere la sua immensa qualità e ci riesce in qualche circostanza. Bella gara.

Campagnoli 6 Negli occhi ancora il miracolo di Tutone a 2 metri dalla porta. Una delle rare volte in cui non si può dare la colpa all’attaccante ma bisogna dare i giusti meriti ad un portiere straordinario. Peccato per l’espulsione, causata dal nervosismo per il mancato rigore.

Minelli 7 Prestazione sontuosa per un Minelli in stato di grazia. Sulla fascia sinistra è un moto perpetuo, riceve spesso palla da solo e non ha paura a sfidare gli avversari riuscendo quasi sempre a saltarli in dribbling. O’Ney Minelli.

Boriotti 7 Baluardo della difesa di As Ensio gioca una partita stoica in cui difende con le unghie e con i denti contro un avversario di livello assoluto come Mauriello. Riesce quasi sempre a far valere il suo fisico e la sua irruenza. Giocatore formidabile.

Malcovati 7 Altro tassello di livello assoluto per As Ensio. Se si accende sulla fascia bisogna solo sperare che calci fuori perché se vuole ti salta sempre. Segna un gol fantastico e colpisce una traversa che sfida le leggi della fisica.

Celin 7 Prestazione di grande personalità per un giocatore che dice la sua con vigore nel reparto offensivo. Ha il grande merito di aprire l’incontro con un gol importante.

XENEISEZ

Tutone Antonino 8 È probabilmente lui il valore aggiunto degli Xeneisez. Gioca una partita da protagonista in cui blinda più volte la porta con parate incredibili. Difficile contendersi il premio di miglior portiere con Biagini, ma se lo è più che meritato. MIGLIOR PORTIERE.

Tutone Micheal 7 Fisicamente dominante riesce a dire la sua vincendo parecchi duelli.

Vacca 8 Difensore solidissimo e dotato di un inserimento letale anche in zona gol. Migliore in campo per carisma e leadership dimostrate nel non mollare mai e crederci sempre. Si vede che è un giocatore di esperienza che quando vuole fa la differenza. MIGLIOR GIOCATORE.

Muzio 7 Fa coppia con Vacca e non sfigura al suo fianco, dimostrando grande fisicità mentre soffre sulla velocità degli avversari. Disputa comunque una buona gara in cui regge la baracca.

Migliavacca 6.5 Prestazione più che sufficiente per un giocatore che in mezzo ai vari Bozzi, Vacca, Mauriello e company non ruba l’occhio. Ma nonostante questo il suo lavoro in interdizione è fondamentale.

Mauriello 8 Il bomber degli Xeneisez c’è sempre e dimostra ancora una volta, come se ci fosse bisogno di ribadirlo, che tra i migliori giocatori del torneo ci deve essere per forza il suo nome. Ingaggia un duello tutto maschio con Boriotti, con i due giocatori che si danno mazzate sportivamente parlando, per tutta la partita.

Fabozzi 6.5 Gioca una partita ad intermittenza, quando si accende e accelera è quasi imprendibile, in altri momenti si eclissa e non si vede. Le potenzialità comunque ci sono.

Bozzi 7.5 Qualità eccelsa per un giocatore dotato di un destro devastante. Prima colpisce una traversa nel primo tempo con una sassata a 100 all’ora. Poi a fine secondo tempo trova il gol qualificazione per gli Xeneisez con un destro violentissimo che si spegne sotto la traversa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

× Scrivici su WhatsApp